Pontelatone: Un Palcoscenico per Compagnie Teatrali

Domenico Iodice | Dunque, prima di entrar nel cuor dell'argomento che affronterò, gradisco apostrofar per la ennesima volta che son solo riflessioni sull'aspetto politico e non personale dei soggetti chiamati in causa. Visto ch'io son d'un cittadino ed elettore pontelatonese, posseggo il diritto e dovere di richiamar la politica del posto. Ovviamente la mia critica affonda le radici in conclusioni soggettive. Altri pontelatonesi, magar, posseggono d'una dissimile visione dello stato delle cose. Ed è giusto che sia pur così.
Prosegue dunque da tempo sconosciuto la rappresentazione indegna a cui Pontelatone e i pontelatonesi assistono ormai da cotante stagioni. La compagnia teatrale è sempre la stessa, quella della classe politica pontelatonese, il palcoscenico, purtroppo, è pur quello del paese di Pontelatone. Ultimo atto della commedia è stato il rinvio a giudizio del Sindaco ed altri amministratori legati allo stesso. Il fato crudele ha riservato la stessa sorte al capo della polizia municipale di Pontelatone, pur lui rinviato a giudizio. Le accuse di abuso d'ufficio, falso e turbativa d'asta, per la faccenda " Photored ". Il paese tutto è esterrefatto. Quasi d'un singolo caso presente nella storia politica pontelatonese, unico caso in cui una classe politica senz'alcun pudor continua a disinteressarsi delle problematiche che affliggono codesto paese. D'un paese che si sta conducendo a ritroso con passi da ciclope, in cui non vige d'una minima vocazione economica, in cui inizia ad esser ostico viverci, in cui diventa impossibile per i giovani reperir d'un lavoro e sperar in un futuro paradisiaco, in cui è impossibile trovar qualcosa di positivo, un segnale di speranza. Ed in codesta costernata condizione, i cittadini devono continuar ad assistere ad uno spettacolo lascivo, i cui attori senza vergogna, litigano e si contendono d'un ambito nonché utile assessorato, scalpitano per ricoprir ruoli primari all'interno di un'amministrazione che non esiste. In una situazione affranta, come pur quella in cui si trova Pontelatone, il paese confida in una risposta concreta che però non giunge mai. Un paese affossato, d'una popolazione umiliata che spera un giorno di riuscir a districarsi da codesto male che attanaglia il paese. Al sindaco Carusone il paese chiede d'un gesto di responsabilità e d'amor affinchè non si continui a tener in posizione eretta un'organizzazione che ormai ha dimostrato di non esser capace ad accudir il sofferente paese. L'invito al sindaco Carusone è di dimettersi per dar d'una svolta a codesto paese e lo deve far per il rispetto di Pontelatone e per amor verso i suoi conterranei.








Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

3 commenti:

  1. I consiglieri di maggioranza sono ancora disposti a sostenere una Giunta così screditata?

    RispondiElimina
  2. Certo che la nostra Giunta, dovrebbe essere  molto più attenta alle esigenze ed istanze dei pontelatonesi. Sembra, al contrario, avulsa dalla realtà, impermeabile  ed incapace di correggere  i propri comportamenti non conformi. Addirittura raggiunti da un - Avviso di Garanzia - . Ditemi tutto quello che volete, ma politici così, non vanno di sicuro sostenuti. Anzi, bisogna protestare affinché abbandonino la dirigenza di un paese che stanno affossando ( Come scrive Domenico ).
    Ascoltare il sordo comandante dell’armata Brancaleone pontelatonese pronunciare, o meglio blaterare, certi anatemi viene da chiedersi quale maledizione abbia colpito il nostro Pontelatone.  Non solo per la pochezza del contenuto dell’argomentazione, sempre la stessa, ma anche per l’ inconsistenza dei propositi .    Dopo anni di amministrazione , del quale sono stati artefici e sostenitori, oggi si propongono  vergini e puri sotto i vessilli di un Pontelatone che più etereo  non si può. Questa amministrazione dovrebbe chiedere scusa a Pontelatone, visto che il paese perde ogni giorno credibilità grazie a loro. Anche grazie ad un assente Mena e Gaetano Scirocco.

    RispondiElimina
  3. A me fa rabbia chi cerca di difendere questi signori. Scusate, ma se c'e' un indagine in corso, significa che è stato fatto qualcosa che non andava fatto. Non credo che la giustizia si sia inventato tutto, soprattutto oggi poi. Pontelatone ha bisogno di politici con la coscienza pulita. Chissà quante altre cose sono state fatte e non potevano essere fatte. Qui nessuno vuole il male di altri, ma non è meglio che ci siano altri al posto di questi????????? Rispondetemi per favore

    RispondiElimina