Povertà, il «fate presto» di Sepe ai politici: «C'è gente che muore nella miseria»


Il monito del cardinale di Napoli: «Trovate soluzioni rapide voi che più di me avete responsabilità di governo»

Napoli - monito contro la povertà dilagante di questa congiuntura storico-economica da parte del presule partenopeo, il cardinale Crescenzio Sepe. «C'è troppa gente che vive nella miseria. C'è gente che muore a causa di una povertà imposta. Al di là dei limiti e dei vincoli, che pure vanno rispettati, vi prego, trovate soluzioni rapide, fate presto!».

«Di poverta’ si muore» - così si è espresso l'arcivescovo di napoli, inoltrando l’appello «a quanti, più di me, hanno responsabilità politiche e di governo». L'SOS è contenuto in uno scritto che sarà pubblicato domani sul settimanale diocesano «Nuova Stagione», intitolato «Di povertà si muore». 









Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento