Lo svincolo dell'autostrada? Con il palo al centro carreggiata


«Strada ultimata, c'è solo quel piccolo particolare...» La denuncia del Movimento 5 Stelle e Verdi. Autostrade Meridionali: " Per la rampa manca il via libera comunale "

Napoli – Caso surreale: una strada con un palo al centro. No, non è una barzelletta, ma è un «incubo» infrastrutturale segnalato dal Movimento 5 Stelle di San Giorgio a Cremano. «Sembra tutto pronto - racconta il capogruppo M5S al comune di San Giorgio a Cremano, Danilo Roberto Cascone - per l’apertura dell’uscita autostradale su via della villa Romana a Ponticelli, utilissimo per chi proviene da Salerno, se non fosse per un piccolo particolare… C’è un palo in mezzo alla carreggiata! Da diverso tempo i lavori sono terminati, ma l’uscita, non è ancora operativa».

La protesta – Eppure il nuovo svincolo potrebbe alleviare gli annosi problemi di traffico agli automobilisti diretti alla zona alta di San Giorgio e ai paesi limitrofi. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto chiarimenti in merito, ma per il momento il palo resta dove è. «Sosteniamo con convinzione questa battaglia di M5S e ci domandiamo come sia stata possibile una cosa del genere. Questo svincolo - denunciano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli ed il capogruppo del Sole che Ride alla VI Municipalità Antonio Rescigno - è atteso da anni ed è inconcepibile che sia stato realizzato un palo della luce proprio al centro della carreggiata. E' inspiegabile un errore così grossolano che non solo sta ritardando l' apertura dello svincolo ma aumenterà i costi della realizzazione del tratto autostradale».



Replica Autostrade Meridionali «Il palo – spiega autostrade meridionali - non c'entra nulla con l'apertura dello svincolo perché è un'opera cosiddetta "provvisionale", cioè temporanea. La rampa, tuttavia - aggiunge Autostrade Meridionali -, non si apre ancora perché su questi lavori manca ancora il via libera comunale, dopo che è stata, da tempo, effettuata la conferenza dei servizi.». 








Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento