Pontelatone, finalmente il capogruppo di opposizione dott.ssa Mena Scirocco, si esprime sulla faccenda Istituto Comprensivo " Luigi Settembrini "

di Domenico Iodice | Pontelatone – Ebbene, l'ennesima figuraccia dell'Amministrazione del Comune di Pontelatone sulla faccenda Istituto Comprensivo “ Luigi Settembrini “. Chi sapeva e doveva parlare, finalmente, lo ha fatto. Ieri, il capogruppo di opposizione dott.ssa Mena Scirocco, con d'un articolo di robusta stratificazione politica, ha sbugiardato l'Amministrazione Comunale e soprattutto qualcun che tenta politicamente a pavoneggiare. Menzogne, ecco cosa vien narrato ai pontelatonesi da codesta sciagurata ed incapace politica che governa disgraziatamente Pontelatone. Stanno “ svendendo “ il paese per pochi quattrini. Ma perchè, per favorir chi? Codesta maggioranza si era presentata come d'un messia, degli esperti che avrebbero saputo collocare “ l'Azienda Pontelatone “ in posizione eretta. Niente, dopo oltre due anni di cura, possiam occhieggiar che le cose continuano ad andar come prima, con la popolazione scolastica del loco e servizi ad essa correlati ( scuolabus, mensa, dirigenza scolastica ) chiamati a pagar lo scotto di una classe dirigente inefficiente, con le mani bucate, senza orgoglio. Par d'un assistenzialismo senza riserva verso i “ padroni “ del vicino orticello. Le gaffes e le correzioni si succedono come prima, accentuate dall’arroganza politica tipica di Pontelatone, che disdegnano la vita concreta fatta di enormi disagi, disoccupazione, tassazione comunale altissima e si rifugiano nella logica astratta delle convinzioni personali che van bene per chi le possiede e non per chi le subisce.
A nostro esclusivo parer: governare Pontelatone non è solo questo, non è solo legittimazione razionale della voracità del profitto politico.








Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

19 commenti:

  1. Questo nn è niente, il peggio deve ancora venire. Hai detto bene, stanno vendendo il paese.....

    RispondiElimina
  2. 1 DEI CAVALLI DI BATTAGLIA DI QUESTA GIUNTA ALLE SCORSE ELEZIONI ERA QUELLO CHE DICEVANO HA TUTTI NON SIAMO PIù AMICI DI FORMICOLA E MENOMALE CHE NON SONO PIù AMICI E SE LO ERANO??????????????????????????dOVEVAMO EMIGRARE DA PONTELATONE???????????????????

    RispondiElimina
  3. ho letto l'articolo di mena,bello.da quello che ho capito pontelatone meritava di tenersi la presidenza.come al solito si è danneggiato il nostro paese per aiutarne un'altro.bella roba

    RispondiElimina
  4. Ma non siete bravi in niente,non avete voce in capitolo?Perchè non vi dimettete tutti?Andatevene a casa vostra!!!!!

    RispondiElimina
  5. Che faccia di bronzo

    RispondiElimina
  6. leggendo un po di cose in giro a me non pare che le cose stiano proprio cosi
    io forse avro letto male la legge!!!

    RispondiElimina
  7. legge 111 del 2011
    art.19
    comma 4
    comma 5
    (pagina 36) vi giuro che e scritto in italiano e non lascia spazio ad interpretazioni
    LEGGETELO
    poi aspetto i commenti

    RispondiElimina
  8. Ciao.Io ho solo 11 anni e non capisco della politica di Pontelatone,però mi dispiace per la preside.Non lo so se è giusto non avere più la preside però so che nella vita bisogna lottare x conservarsi le cose.Ciao

    RispondiElimina
  9. come al solito si pubblicano notizie e commenti senza neppur una minima ricerca di riscontro alla notizia
    egr.domenico
    la legge 111 del 2011 prevede che il numero minimo di alunni nei comuni MONTANI e 500 (in campania tale numero scende a 300 e non 400) essendo formicola montano mentre Pontelatone lo e' solo parzialmente il problema della soppressione almeno per quest'anno rigurdava solo Pontelatone perché come gia detto formicola i suoi 300 alunni gia li aveva
    credo che chi ha praticato questa dolosa scelta lo abbia fatto nell'interesse di tutti (latonesi e formicolani) scongiurando la possibilità che i genitori ed i docenti dovessero percorrere decine di km per poter conferire colla dirigenza o per un qualsiasi colloquio o semplicemente per una qualsiasi pratica burocratica
    egr. sig domenico la invito ancora una volta prima di pubblicare una qualsiasi notizia a verificarne la fondatezza e la correttezza della stessa evitando cosi magre figure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve a tutti a me sembra che la magra figura non la fatta Scirocco Mena e Iodice Domenico.

      Elimina
    2. Carissimo Anonimo martedi,giugno 18, 2013
      appartenente alla schiera dei signor si di questa Amministrazione o addirittura soggetto facente parte della stessa, Domenico Ti ha riportato l'aggiornamento della legge che modifica il numero da 300 a 400; ma il problema non è questo, il problema vero è che questa e le precedenti amministrazioni non hanno saputo e più probabilmente non hanno voluto mai investire sulla formazione ( anche se mi inizia a venire qualche dubbio anche sui giovani istruiti) perchè la popolazione meno istruita è, più la si controlla. Ecco perchè la popolazione scolastica se pur maggiore a Pontelatone risulta inferiore per frequentazione. Molti Genitori portano i propri figli a S.Maria , Capua, Caserta,, questo è il problema caro anonimo segnalato fra le righe dalla Signora Mena ma Tu fai finta di non capire perchè non Ti conviene capire.
      A proposito dei dubbi sul grado di istruzione dei giovani, chiarisco, e qui chiedo aiuto al Sig. Iodice che pare molto più informato sugli accadimenti politici.
      Nella scorsa tornata elettorale ero entusiasta perchè vedevo un fermento giovanile che dopo tanti anni di sudditanza pareva far cambiare il vento. Tutti i giovani contro l'Attuale Amministrazione, che anche in quel caso li ha sapientemente usati per vincere le elezione.
      Non importa c'era un fervore una agitazione che faceva ben sperare. Ora chiedo direttamente al Sig. iodice, se ne è a conoscenza, e indirettamente al diretto interessato Sig. Domenico Di Domenico: ma è vero che il caro Giovane universitario Di Domenico Domenico si siede tra i banchi della maggioranza e che addirittura abbia votato dei provvedimenti insieme alla maggioranza ??? quella maggiornza che durante la scorsa tornata elettorale per Esso e Company sembrava il diavolo ????
      Bhè se questo dovesse corrispondere al Vero allora perdete ogni speranza compaesani; Siamo definitivamente destinati alla morte.
      Mela

      Elimina
  10. ma allora gli sbugiardati sono mena e domenico?

    RispondiElimina
  11. Ma io non ho capito ma perchè la fusione non poteva avvenire a beneficio dei latonesi?Noi cosa ci abbiamo guadagnato?

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. VUE RAGAZZI,MA SIAMO FUORI?QUI CI VUOLE UNA SMACCHIATINA AL GIAGUARO.FATEMI SENTIRE,DA QUANTO SONO CAMBIATE LE REGOLE?FINO AD OGGI AL MIO PAESE SONO STATI SEMPRE GLI AMMINISTRATORI A RENDERE CONTO AI CITTADINI E NON IL CONTRARIO.IL SINDACO E COMPARI DEVONO DARE CONTO A NOI PER QUELLO CHE DICONO E FANNO E NON NOI A LORO.MIMMO A SOLO DETTO UN OPINIONE IL PROBLEMA E' TUO SINDACO CHE DEVI DIMOSTRARE CHE QUELLO KE A SCRITTO MENA NON E' VERO.............VUE RAGAZZI,MA VOGLIAMO SCHERZARE...........

    RispondiElimina
  14. Buongiorno a Voi,

    cortesemente, vi esorto nell'esser educati e rispettosi, altrimenti i Vostri topic vengono depennati senza esser pubblicati.
    Copioso il grazie.

    RispondiElimina
  15. Ritengo che Mena abbia ragione nel suo articolo, ma anche se non avesse ragione, la colpa degli amministratori sta nel fatto che le cose le fanno in segreto, perchè non rendono conto ai cittadini? perchè non hanno fatto un incontro? addirittura neanche il Consiglio Comunale.

    RispondiElimina
  16. Le Leggi bisogna interpretarle, ma soprattutto bisogna seguirne l'evoluzione.
    Codesto si, che pur è d'un italiano forbito e comprensibile. E visto che noi ci mettiamo la faccia, se qualcun vuol replicare, faccia la identica cosa, altrimenti non pubblichiamo niente. Il capogruppo di opposizione dott.ssa Mena Scirocco, non avrebbe redatto quell'articolo se non fosse vero il contenuto.

    LEGGE 12 novembre 2011, n. 183

    Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2012). (11G0234) (GU n.265 del 14-11-2011 - Suppl. Ordinario n. 234 )
    Note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2012, ad eccezione dei commi 7, 9, 29, 31, 35 e 36 dell'art. 33 che entrano in vigore il 14/11/2011.

    Articolo 4, comma 69. All'articolo 19, comma 5, del decreto-legge 6 luglio 2011, n.98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n.111, la parola: «500» e' sostituita dalla seguente: «600» e la parola: «300» e' sostituita dalla seguente: «400».

    RispondiElimina