Castel di Sasso, elezioni comunali 25 maggio 2014: le prime voci iniziano a farsi udire

La vostra posta

Ci scrive un cittadino di Castel di Sasso, il quale, con estrema educazione, ci esorta nel pubblicare sul nostro portale la missiva che segue


Tra poco più di 3 mesi ci saranno le elezioni comunali a Castel di Sasso: mi auguro che a candidarsi nel nostro Comune, sia chi ha sentito e rappresentato in ogni momento gli interessi di Castel di Sasso; mi auguro sia anche chiaro che per rifarsi una credibilità in questo senso, non basti oggi fare gruppo con chi abbia conseguito credibilità in questo senso, per essersi speso in battaglie per la difesa della nostra identità comunale; e spero anche che, chi questa lotta per l’identità e la storia di Castel di Sasso, ieri l’ha fatta, non la vada ad offrire in pasto agli interessi elettorali di chi non c’era quando serviva esserci per il nostro paese! Me lo auguro vivamente! I cittadini a Castel di Sasso per le prossime elezione comunali chiedono il rinnovamento.
Facce nuove e persone che hanno come caratteristiche principali l’onestà e la serietà. Se si aggiunge anche qualche competenza non è male. Facciamo in modo di elevare l’asticella e far salire il livello culturale (qualche laurea non farebbe male) di chi si deve occupare del bene pubblico. Penso in modo molto franco che il cambiamento si rende necessario e che il paese ha bisogno di una svolta profonda anche a livello di programma e progetti. Non ci si rende conto che oramai siamo alla deriva; tutti conoscono la diagnosi, specialmente 2, ma nessuno indica la terapia per uscire dal malessere che ha colpito la nostra comunità. Dispiace che ci siano tante persone che ancora pensano alla politica come fatto personale e molti non vogliono lasciare spazio alle nuove generazioni. Personalmente non sono interessato a nessuna carica politica amministrativa e sono aperto e attento al nuovo e alle nuove generazioni. Invito tutti coloro che vogliono bene a questo paese di farsi avanti e di proporsi per far cambiare le cose. Io amo il mio paese e vorrei che ci fosse la possibilità di partecipare maggiormente al bene pubblico con diverse e ampie forme che non siano solo quelle dell’essere consigliere o far parte di un consiglio comunale. Possiamo lavorare per il cambiamento, un cambiamento qualificato e autorevole, attraverso il coinvolgimento dei cittadini e di altre forme associate per dare speranza e fiducia ad una comunità che ha tanto bisogno di uscire dall’isolamento e di collaborare con il resto del territorio per programmare un’azione politica tesa alla crescita e allo sviluppo di Castel di Sasso. “









Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento