Nola, commercialista evade 11 milioni: ai clienti chiedeva di essere " adempienti e puntuali "

di Domenico Iodice

L'uomo, 73 anni, è molto noto a Nola dove vive ed esercita



Nola – Undici milioni di euro, mentre presentava dichiarazioni dei redditi non superiori ai cinquantamila euro: ecco a quanto ammonta l'evasione fiscale di un noto commercialista di Nola, scoperta dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Napoli.

Le incongruenze – Le indagini sono partite proprio per le incongruenze riscontrate dalla finanza tra il tenore di vita sostenuto dal professionista, un uomo di 73 anni che in passato ha ricoperto ruoli di spicco anche nello stesso ordine dei commercialisti di Nola, e le dichiarazioni dei redditi presentate. Redditi che non superavano mai i cinquantamila euro l'anno. Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura di Nola, e portate avanti dalle fiamme gialle della compagnia di Nola, al comando del capitano Luca Gerolmino, sono state rilevate, su oltre dieci conti correnti riconducibili al professionista, movimentazioni non giustificate di circa cinque milioni e mezzo di euro, nel 2008, e quasi quattro e mezzo nel 2009.

Le due ville Il commercialista, che è stato denunciato a piede libero per dichiarazione infedele, richiedeva ai propri clienti un comportamento ligio e preciso per la dichiarazione dei redditi da presentare al Fisco. La Guardia di Finanza ha anche sottoposto a sequestro due ville, una a San Vitaliano, ed una a Diamante ( Cosenza ), per un valore di oltre tre milioni e mezzo di euro, di sua proprietà.










Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento