Casandrino, trovata autovettura in fiamme con all'interno il corpo di un'uomo carbonizzato

di Domenico Iodice

Ancora un'altra autovettura data in bocca alle fiamme e con nell'abitacolo un corpo carbonizzato. A parere degli investigatori le modalità dell'omicidio fanno pensare ad una vendetta di camorra

Casandrino – Qualche ora fa è stata rinvenuta in via Lavinaio a Casandrino un'autovettura, una Fiat Grande Punto, in preda alle fiamme. 
Sul posto i carabinieri della compagnia di Casoria e del nucleo investigativo di Castello di Cisterna. Nell'abitacolo dell'autovettura v'è anche il corpo di un uomo morto.

A quanto pare, l'automobile, dai primi accertamenti è risultata essere intestata ad un pregiudicato del rione Salicelle ad Afragola. Che subito rintracciato dai carabinieri, l'uomo ha dichiarato di non essersi reso conto che gli avevano rubato la vettura.

Il primo che ha scoperto l'omicidio è stato un passante che sovente per rientrare a casa scorre lungo via Lavinaio, una via della periferia a basso tasso di traffico, da da molti adoperata come una sorta di immondezzaio a ciel aperto. Ieri sera, quando erano le 19.30 circa, ha notato la vettura ancora avvolta dalle ultime lingue di fuoco e, facendo mente locale sugli ultimi omicidi di camorra avvenuti con le stesse modalità in quel segmento di territorio, non ha esitato ad avvertire immediatamente oltre che i vigili del fuoco pur i carabinieri della compagnia di Casoria e quelli del nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

I carabinieri, giunti in maniera celere sul posto, hanno scoperto il corpo carbonizzato di un uomo che era steso con il volto verso il basso sul sedile posteriore dell'automobile. Sono attive indagini per accertare se si tratta del proprietario della vettura, che è emerso poi essere un pregiudicato.

In circa tre settimane, con la scoperta di ieri sera, salgono a cinque i casi di ritrovamento di un'autovettura avvolta dal fuoco e con nell'abitacolo un corpo privo di vita e carbonizzato. Solo il 21 febbraio scorso, a Grumo Nevano, l'ultimo cadavere carbonizzato.







Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento