Foto di studentesse minorenni nude o in lingerie. Coinvolte sette ragazze di Cava de' Tirreni

di Carmine Benincasa

I carabinieri hanno identificato le adolescenti, indagini concentrate soprattutto in due istituti scolastici metelliani

SALERNO – Scatti di ragazze minorenni in lingerie molto succinta o addirittura in topless. Altre foto di adolescenti durante rapporti sessuali con coetanei. Sono a caccia di queste fotografie i carabinieri di Cava de’ Tirreni dopo la segnalazione di un genitore che ha visto alcuni scatti sul cellulare di sua figlia. La diffusione di questo materiale sta viaggiando su una nota applicazione per telefonini ed il rischio che sia arrivata anche su un circuito online molto più ampio si fa sempre più concreto con il passare dei giorni. Le ragazze fotografate o autofotografatesi allo specchio – l’oramai famoso selfie – per ora ammonterebbe a sette. Solo cinque di esse avrebbero inviato spontaneamente quelle foto ai rispettivi fidanzati o a qualche amica, forse solo per gioco. Ma da qui è cominciato il pericoloso giro di trasferimento di scatti che i militari vogliono immediatamente bloccare per evitare che quelle foto entrino in un circuito di pedopornografia. I carabinieri sarebbero anche riusciti a identificare alcune delle adolescenti, ma prima gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica della condivisione degli scatti. Anche perché, dalle indagini telematiche svolte, quelle foto sarebbero già state condivise da 600 singoli o gruppi. Una enormità. E oramai le condivisioni non provengono più soltanto da siti o cellulari cavesi, ma anche da altri zone della Campania. Le indagini si stanno concentrando su un gruppo di ragazzi tra i 14 ai 25 anni e soprattutto in due istituti scolastici metelliani.










Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento