La Spagna batte l'Italia 1-0 con un gol di Pedro al 18' confermando la sua superiorità

di Domenico Iodice

La Nazionale del calcio fa fatica a correre dietro la Spagna



Con un gol di Pedro al 18' della ripresa, la Spagna ha battuto 1-0 l'Italia nell'amichevole di preparazione ai Mondiali del 2014, disputata al Vicente Calderon di Madrid. Vincono i campioni del mondo e d'Europa.
L'Italia si arrende nell'amichevole di Madrid, perde di misura ma sul piano del gioco la Spagna ha confermato di essere superiore. Le indicazioni positive per Prandelli non mancano, la piu' importante il debutto di Paletta che fa un figurone annullando Diego Costa e dimostrando che il ct fa bene a puntare su di lui e che l'Argentina sbaglia a ignorarlo. Decide il gol di Pedro al 18' della ripresa, peccato perche' Buffon poteva fare qualcosa in piu', ma il risultato nelle amichevoli (storicamente indigeste ai nostri colori) conta fino a un certo punto e sulla vittoria spagnola non c'e' nulla da dire. Si comincia con l'omaggio a Luis Aragones, l'ex ct che porto' la Spagna sul tetto d'Europa nel 2008 e che e' deceduto lo scorso 1 febbraio all'eta' di 75 anni. Del Bosque e Prandelli scelgono due formazioni simili con la difesa a 4, due esterni d'attacco e una punta. Nella Spagna debutta il brasiliano Diego Costa supportato da Pedro e Iniesta. Dall'altra parte e' Osvaldo il terminale offensivo azzurro con Cerci e Candreva esterni. In difesa debutta dal primo minuto l'argentino Paletta. E' un'Italia senza De Rossi, escluso per il codice etico, e priva di Balotelli, out per infortunio. Nella Spagna in panchina gente come Xavi e Xabi Alonso tanto per fare due nomi. Gara subito frizzante, Buffon al 2' deve chiudere in angolo su Jordi Alba, mentre al 4' il cross di Cerci, deviato da Sergio Ramos, finisce sul palo interno con Casillas immobile. E' la Spagna a fare la partita, possesso palla schiacciante e Pedro (6') e Fabregas (10') pericolosi. Bene Paletta, personalita' e buon tempismo negli interventi. A soffrire e' il centrocampo azzurro, il palleggio degli spagnoli fa perdere le distanze, ma la difesa, egregiamente guidata dall'argentino, tiene botta.
Diego Costa non impensierisce i due centrali italiani e allora a parte una conclusione dalla distanza di Iniesta (Buffon respinge in tuffo), i campioni del mondo non graffiano. La migliore occasione la crea l'Italia, al 29'. Colpo di tacco spettacolare di Marchisio, Osvaldo trova lo spazio per il tiro e il suo sinistro a giro fa venire i brividi a Casillas. Nella ripresa iniziano i cambi. Prandelli si affida a Pirlo e cambia i terzini. Rombo di centrocampo per gli azzurri, piu' intraprendenti, ma costretti a fare i conti con David Silva, in campo al 1° al posto di Fabregas e subito in partita. Al 5' serve con un grande assist la palla dell'1-0 a Thiago Alcantara, bravo Buffon a salvarsi in uscita. Un minuto dopo sfiora il gol di sinistro. Al 18' la Spagna passa: Paletta ferma in scivolata David Silva, ne nasce un rimpallo sulla palla si avventa Pedro che di sinistro batte un Buffon sorpreso e non esente da colpe. I cambi continuano, debutta in azzurro anche Immobile, entra Destro, ma le sostituzioni rallentano il ritmo della gara. Al 40' Abate devia in angolo il sinistro di Cazorla, servito da un grande David Silva.Gli azzurri pensano piu' a controllare che a cercare il pareggio e la partita scivola via senza sussulti. Finisce 1-0, vincono i campioni del mondo e d'Europa, ma era solo un'amichevole.







Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento