Santa Maria Capua Vetere, lo storico Anfiteatro arriva in Parlamento

di Natascia Festa

Interrogazione del M5S sulle visite negate all'arena. Chiuso insieme al Mitreo perché manca il custode


CASERTA — Il fratello minore del Colosseo finisce in Parlamento. Il caso lo aveva raccontato il Corriere del Mezzogiorno un mese fa: 44 tour operator, armati delle migliori intenzioni, erano arrivati nel sito archeologico di Santa Maria Capua Vetere per il debutto di un pacchetto turistico Roma-Napoli che in un sol giorno prometteva la visita all'anfiteatro Flavio - il Colosseo appunto - e quello celeberrimo di Spartaco, compreso il Mitreo, l'ipogeo che per i suoi affreschi è considerato una vera rarità, un esempio quasi mai visto. Per gli operatori però è presto caduto il quasi e lo scrigno è rimasto «mai visto». Mancando il custode, infatti, l'aula sotterranea che, per preservare le antiche pitture, viene aperta solo su richiesta, è rimasta chiusa con conseguente protesta dei malcapitati.

LE RESPONSABILITA' - La ricerca delle responsabilità non è stata semplice, per questo la senatrice del Movimento Cinque Stelle Vilma Moronese, casertana e, come si dice in questi casi, espressione del territorio, ha firmato un'interrogazione parlamentare presentata al ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini per informarlo di questa «incresciosa vicenda che purtroppo rischia di far passare per l'ennesima volta la Campania come una regione in cui regna la cattiva amministrazione di un patrimonio storico-artistico dal valore inestimabile». La senatrice ha chiesto al capo del dicastero di «attivare in tempi rapidi un canale di comunicazione con i responsabili della locale Soprintendenza, nella speranza di contribuire quanto prima a far luce sull'accaduto». Infine la sollecitazione «ad attivarsi affinché si possano ottimizzare le risorse sia in termini economici che di unità destinate al sito in modo da garantirne la corretta fruizione e manutenzione, nell'ottica di rilancio del turismo storico artistico quale primaria opportunità di uscita dalla crisi economica».









Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento