Londra, insegnante a studentessa ebrea: "Ti mando in una camera a gas"

di Domenico Iodice

Insegnante ha insultato studentessa ebrea al London Collegiate School


E' uno dei college femminili più prestigiosi d'Inghilterra, dove hanno studiato, fra le molte vip, l'attrice Rachel Weisz e la giornalista "guru" della moda Anna Wintour. Ma una bufera si è abbattuta sulla North London Collegiate School, che ha sede nella capitale britannica. Una delle sue insegnanti, di cui non è stata rivelata l'identità, ha detto "ti mando in una camera a gas" a una studentessa ebrea.

La donna si è poi scusata in privato ma la famiglia della vittima di questo abuso verbale gravissimo chiede che venga rivelato il suo nome in pubblico e l'azione disciplinare che è stata presa nei suoi confronti. Secondo i genitori, l'insegnante non può restare nell'anonimato dopo quanto accaduto. Ancor più se si pensa che l'istituto e' frequentato da un quarto di studenti di religione ebraica.

La scuola ha tentato di risolvere il caso al suo interno ma il Mail on Sunday ha dedicato oggi ampio spazio alla vicenda e alle richieste della famiglia della vittima. Il fatto increscioso e' avvenuto lo scorso gennaio, quando la ragazza aveva 17 anni. Mentre la studentessa era in coda in mensa, avrebbe cercato di superarla quando l'insegnante si è avvicinata e le ha detto: "Non farlo o ti manderò in fondo alla coda o in una delle vostre camere a gas". Secondo il domenicale, la professoressa non conosceva la ragazza e le due non avevano avuto altri contatti in precedenza. 







Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento