Pontelatone, ordinanza taglio siepi e rami che si protendono sulle strade comunali e vicinali di interesse pubblico

di Domenico Iodice

Siepi e alberi non devono invadere la strada, i marciapiedi, o nascondere la segnaletica. Lo prevede il Codice della Strada, che all’articolo 29 stabilisce anche le sanzioni: chi non taglia la siepe o i rami delle piante che insistono sulla carreggiata o i marciapiedi rischia una multa tra i 168,00 e i 674,00 euro.
Saranno i vigili urbani di Pontelatone gli addetti ai controlli e ad elevare qualora vi fosse bisogno contravvenzioni


PONTELATONE – Il responsabile dell'Area di Vigilanza del Comune di Pontelatone, ten. Antonio Della Valle, in data 1 agosto dell'anno corrente, ha emesso un’ordinanza che impone a proprietari e conduttori di terreni confinanti con la viabilità comunale e vicinale di interesse pubblico, di provvedere da subito nel mantenere curate le siepi e le alberature in maniera tale da non ridurre il perimetro della viabilità affinchè non possano arrecare anche danni alle strade.
L’ordinanza impone, inoltre, di tagliare i rami degli alberi che si allungano ben oltre il confine viario e che celano i segnali stradali riducendo la visibilità degli stessi da distanze e angoli indispensabili.
Il provvedimento ordina, ancora, di asportare in un lasso di tempo stretto gli alberi e le frasche cadute sul manto stradale a tergo di fenomeni meteorologici violenti o per altre cause.
Questi interventi devono essere messi in campo ogniqualvolta vengono a mancare gli obblighi sanciti dall'ordinanza del responsabile dell'Area di Vigilanza dell'Ente in questione.
Ai trasgressori, qualora non vadano ad osservare le norme previste nella prescrizione, saranno applicate le sanzioni contemplate dall'articolo 29 del Codice della Strada che prevede la sanzione amministrativa e l'esborso di una somma a partire da 168,00 sin a 674,00 euro.
I contravventori dell'ordinanza, in aggiunta, saranno tenuti al ripristino dello stato dei luoghi compromessi.

Si auspica anche che il nuovo sindaco prenda in seria considerazione la proposta per ora ufficiosa del gruppo “Amici di Beppe Grillo Pontelatone” inerente il progetto “Decoro Urbano – WE DU!”.
Un servizio per una cittadinanza attiva, uno strumento gratuito sia per il cittadino che per l'amministrazione comunale. Una app per smartphone tesa al miglioramento della qualità del decoro urbano, di salvaguardia e controllo del territorio.

Ultimo aggiornamento articolo: 3 agosto 2016, ore 14.15













Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

5 commenti:

  1. Il mio terreno e pulito, dottoressa perché non partecipa alle riunioni del consiglio Comunale? Vorrei proprio saperlo. Mi fido solo di lei. Forza esca dal oppresione e faccia sentire

    RispondiElimina
  2. Non è una certo una novita' e l'ordinanza l'ha emanata il responsabile del servizio come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che l'ordinanza la deve firmare per forza il responsabile del servizio...con il placet del sindaco

      Elimina
  3. Abbiamo provveduto nel riportare l'effettivo contenuto dell'ordinanza, ora mettevi d'accordo voi chi sia il reale ideatore della stessa. Per noi, resta importante la cura e manutenzione del territorio, a prescindere dal fatto che possa avvenire tramite il Comandante dei vigili urbani o il Sindaco. A volte abbiamo serie difficoltà nel trattare le notizie, questo perchè non tutti riescono nel mettere da parte il campanilismo politico locale e apprezzare quello che realmente è positivo per il territorio e l'immagine dello stesso.
    Questo è un ottimo provvedimento, punto.
    Siamo costretti a chiudere i commenti a tale articolo.

    RispondiElimina