Pontelatone, lavoro occasionale per le fasce più deboli

di Domenico Iodice

L’amministrazione di Pontelatone ha accolto l’invito della regione Campania. Lavoratori occasionali e voucher per consentire una forma minima di assistenza 


PONTELATONE – La Regione Campania, infatti, con Decreto Dirigenziale n. 439 del 04 novembre 2016, ha emanato un avviso pubblico denominato “Interventi rivolti agli Enti Pubblici per l’erogazione di voucher Buoni Lavoro (LOA) con relativi allegati per la presentazione di candidature”.
L’intervento riveste una duplice finalità: oltre a sostenere soggetti in situazioni di disagio economico dipendente dalla crisi occupazionale, permette agli enti pubblici di impiegare temporaneamente sul territorio regionale, risorse lavoro altrimenti inattive, in lavori di pubblica utilità, che non determinano aspettative di accesso agevolato nella pubblica amministrazione, attivabili con procedure semplificate di affidamento nel rispetto dei vincoli previsti dalla normativa vigente in materia.
Le domande-manifestazioni d’interesse per l’assegnazione dei finanziamenti, che saranno inoltrata alla Regione Campania in modalità online, saranno predisposte a conclusione della procedura di acquisizione da parte dei lavoratori. Una graduatoria regionale stabilirà il personale idoneo.

Il Comune di Pontelatone, il giorno 21 novembre scorso, tramite affissione sul sito web, porta a conoscenza della cittadinanza che intende aderire all’Avviso regionale e individuare i lavoratori disponibili a svolgere presso i diversi settori e servizi dell’Ente le seguenti attività: servizio di monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull’esistenza di situazioni di dissesti stradali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti; servizio di apertura biblioteche pubbliche; lavori di giardinaggio; lavori in occasione di manifestazioni, sportive, culturali, caritatevoli; lavori di emergenza; attività lavorative aventi scopi di solidarietà sociale; lavori e servizi legati ad esigenze del territorio e dei cittadini nel settore della blue economy o dell’ICT.
La presente attività di natura accessoria non potrà dar luogo a compensi superiori a € 4.000,00 lordi (€ 3.000,00 netti) nel corso di un anno civile (dal 1 gennaio al 31 dicembre). Il pagamento delle prestazioni oraria di lavoro occasionale accessorio avviene attraverso il meccanismo dei buoni lavoro (voucher).

Il valore nominale al lordo di ciascun buono, detto anche voucher, è di 10,00 euro, comprensivo sia della contribuzione della gestione Separata INPS (13%) che dell'Assicurazione INAIL (7%) e di un compenso all'INPS per la gestione del servizio. Al netto il voucher ha un valore di 7,50 euro. Gli importi relativi ai buoni possono essere da parte del prestatore presso qualsiasi ufficio postale del
territorio nazionale.

La modulistica per la presentazione della domanda è disponibile allegata al bando e nel sito web del Comune.
Le domande dovranno pervenire all'Ufficio Protocollo del Comune di Pontelatone entro le ore 13:00 del 28 novembre 2016, a mano o a mezzo posta, non saranno prese in considerazione le domande pervenute dopo la scadenza prevista, anche se spedite nei termini.
Sulla base delle istanze presentate verrà redatta una graduatoria che rimarrà valida fino ad esaurimento dei fondi disponibili della Regione Campania.

La richiesta di adesione necessariamente deve essere corredata dai documenti che seguono:

  • fotocopia documento di identità in corso di validità;
  • fotocopia codice fiscale;
  • certificato Isee 2016;
  • certificazione del centro per l'impiego di riferimento che attesti lo stato di disoccupazione;
  • autocertificazione attestante lo stato e/o condizione che definiscano una priorità come previsto dall'avviso pubblico del 21/11/2016.
Occorre muoversi in fretta, i tempi per produrre la documentazione utile all'adesione del bando, sono alquanto ristretti.












Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

9 commenti:

  1. A.A.A.A.A. CERCASI DISPERATAMENTE MODELLO ISEE IN 4 GIORNI LAVORATIVI X METTERE DA MANGIARE SUL TAVOLO X I MIEI FIGLI.QUALCUNO MI PUO' AIUTARE?????

    RispondiElimina
  2. Egregio Sig. Iodice, visto che Lei è così attento hai problemi di Pontelatone, la esorto a venire a svolgere il lavoro di portineria al cimitero, il lavoro consiste nel aprire di mattina i cancelli, e di chiuderli la sera, non è un lavoro pesante, ma è importante, e impegnativo, è una forma di rispetto per i defunti, e un rispetto per i pontelatonesi che pagono le tasse.

    RispondiElimina
  3. Ci vuole una bella fantasia a cercare trabocchetti sulle strade lo ha scritto topolino questo avviso?

    RispondiElimina
  4. Manca esattamente un mese al Natale e, come da tradizione, non c’è uno straccio di programmazione da parte dell’amministrazione comunale funzionale a rendere attrattivo il piccolo paese nella fase dell’anno più importante per il commercio del Centro. Ma al di là del Natale, la crisi del commercio latonese viene da lontano e nonostante i numeri impietosi, figli della crisi ma anche e soprattutto dell’ignavia amministrativa, si continua in un sostanziale immobilismo rotto solo da qualche annuncio che risuona nell'aria ancora dai tempi della scorsa campagna elettorale.

    RispondiElimina
  5. Che fine di merda che ha fatto Pontelatone

    RispondiElimina
  6. Egregio Sig. Iodice, le rinnovo l'invito a presentare domanda per il posto di portineria al cimitero di Pontelatone, non abbiamo nessuno che ricopre questa attività, e al nostro cimitero i cancelli sono aperti h 24, su si faccia avanti, non abbia timore, il lavoro l'aspetta.

    RispondiElimina
  7. Questa mattina mi sono recata a Formicola alla casa dell'acqua che è stata aperta all'area mercato, a prendere l'acqua, ci stavano 2 persone di teglia e 1 di Pontelatone, e tutti abbiamo constatato che il nostro comune è sempre l'ultimo nelle innovazioni e costringe noi cittadini a portare soldi e benessere a Formicola.

    RispondiElimina
  8. dove li prendono i soldi i parassiti che si lamentano tutti i giorni e poi vedi i figli che spendono e viaggiano in tutta europa e poi pubblicano le foto su facebook

    RispondiElimina