Pontelatone, probabile chiusura scuola elementare della frazione Treglia: parla l'ex capogruppo di opposizione Mena Scirocco

di Redazione

Pezzi di indiscussa importanza del paese continuano ad essere svenduti agli amici di una politica più che ventennale fallimentare. Gradiamo riportare il post su Facebook dell'ex capogruppo di opposizione del paese dott.ssa Mena Scirocco

PONTELATONE – “Corrono sempre più insistenti le voci della chiusura della scuola elementare di Treglia a partire dal prossimo anno scolastico.
Appare di tutta evidenza che l'eventuale chiusura della scuola elementare si rifletterebbe anche sulla scuola materna. 
Infatti, sarebbe assai poco giustificabile, sotto il profilo dei costi di gestione, la sopravvivenza della scuola materna, con un esiguo numero di bambini, presso l'edificio scolastico della frazione.
La chiusura di una scuola è di per sè sempre un fatto fortemente negativo. La scuola è aggregazione, è senso di appartenenza ad una comunità, è presidio.
Certo, non ci nascondiamo che la diminuzione della popolazione scolastica, conseguente ad un calo della popolazione e della natalità nei paesi del mandamento, impone una "dolorosa" riorganizzazione dei plessi scolastici.
Ma questa va fatta attraverso un processo partecipativo che veda coinvolti con la dirigenza scolastica le amministrazioni comunali, le famiglie degli alunni, gli insegnanti e le comunità in generale, con lo scopo di dotare il nostro territorio della migliore offerta educativa e didattica possibile, tenendo conto dell'andamento della natalità, della geografia del territorio , delle infrastrutture esistenti.
Scelte calate dall'alto, per soluzioni di corto respiro, finirebbero per creare malumori e attriti tra i plessi scolastici.
Ritornando a Treglia, desta perplessità il fatto che vengano "incoraggiate", sotto il silenzio (complice?) dell'amministrazione comunale, iscrizioni presso scuole diverse da quelle del comune di residenza.
Al riguardo, sarebbe opportuno che la dirigente scolastica e l'amministrazione comunale facessero pubblicamente chiarezza sul destino della scuola della frazione.












Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento