Pontelatone, l'eterna magia del presepe vivente


di Domenico Iodice

Nelle vie del borgo medievale saranno tante le figure locali che si alterneranno per dare vita ad una meravigliosa raffigurazione della natività


PONTELATONE – La magia del presepe vivente. Un viaggio nel tempo e nello spazio alla riscoperta della Palestina di duemila anni fa per respirare e rivivere l’atmosfera della nascita di Gesù. A Pontelatone, ridente paesino del casertano, il 29 dicembre, va in scena il presepe vivente. Un appuntamento che si preannuncia come emozionante rappresentazione sacra di un incantevole e suggestivo borgo medievale incastonato fra le colline dell'alta Terra di Lavoro.

Il Centro storico di Pontelatone sarà il palcoscenico d’eccellenza che permetterà ai visitatori, di immergersi in un percorso straordinario alquanto esteso e di vivere esperienze uniche, grazie alla ricostruzione di ambienti suggestivi, come l’apertura di cantine e palazzi storici, la rappresentazione dei più antichi mestieri dell’epoca e la ricostruzione della capanna della natività.

Una manifestazione di fede, un teatro a cielo aperto da non perdere per scoprire anche Pontelatone.

Non Mancate. Appuntamento il 29 dicembre, con entrata a partire dalle ore 18.30.












Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

2 commenti:

  1. Direttore, lei sarà tra i presenti? Speriamo di sì, così potrà documentare personalmente che quando si vuole una cosa, la si fa.

    RispondiElimina
  2. Non mancherà occasione per vedere angoli nascosti che magari durante anno non sono possibili vedere, e un bene che ci sia persone che si impegnano per la buona riuscita, a loro i miei più sincero auguri di una buonissima riuscita

    RispondiElimina