Pontelatone, Servizio Civile: partito il progetto "La Provincia di Caserta e le sue espressioni culturali"

di Domenico Iodice

Ai tre volontari che prendono parte al progetto spetta un assegno mensile di 433,80 euro


PONTELATONE – E' partito il nuovo progetto di Servizio Civile, che vede coinvolta la Pro Loco di Pontelatone nonchè quella di Treglia, la cui denominazione è “La Provincia di Caserta e le sue espressioni culturali”.

Tre i giovani selezionati: Monaco Maria Grazia, Pontelatone; Izzo Rosalba, Treglia; Izzo Laura, Treglia.

Ai volontari del Servizio Civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro.

Le due Pro Loco in questione sono, alla ricerca continua di giovani motivati che sentano la necessità di dare, per un anno un contributo fattivo ed un aiuto concreto alla loro collettività.

Noi di Pontelatone 24h, come anche molti latonesi, abbiamo sempre elogiato l'efficienza sul territorio comunale della Pro Loco di Pontelatone nonché quella della frazione Treglia. Anzi, ci mettiamo la faccia asserendo che le due Pro Loco nostrane sono rimaste sempre ben distanti da meccanismi insani generati dai governanti del paese in carica. Brave. Un sano esempio per i tanti giovani del Comune di Pontelatone che voglio avvicinarsi all'associazionismo e al ruolo positivo che esso potrebbe svolgere nel contribuire allo sviluppo socioeconomico della propria comunità di appartenenza.
















Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

7 commenti:

  1. Pontelatone: un paese trascurato, in decadenza, abbandonato a se stesso i cui abitanti pagano le conseguenze di gestioni fallimentari e messo in ginocchio dai danni del favoritismo e dalla tutela dei nostri amministratori comunali del proprio orticello. Un paese che è stato sempre gestito male, senza passato, né presente, né futuro. Una paese, insomma, morto e vivibile solo per gli over 60. Da qui un consiglio ai giovani, scappate fin che siete in tempo. Fuitivenne! Ecco allora che Ponelatone diventa un paese dall’abito sporco di cui ripulire almeno l’anima. E allora, cari lettori di questo giornale on-line, come voi stessi suggerite nei commenti, non lamentiamoci sempre ma cerchiamo di avere un minimo di reazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo come me, il primo passo sarebbe uscire dall'anonimato tutti insieme magari, però non capisco una cosa: prima consigli ai giovani di scappare e subito dopo incoraggi ad una reazione, non è un pò contraddittorio?

      Elimina
  2. Per 86, 00€ di tazze, avete scatenato un putiferio, sempre a criticare la gioia dei bambini nel ricevere un regalo inaspettato ne è valsa la pena!

    RispondiElimina
  3. Inasoettato e per la gioia dei bambini ok.
    Ma se non ci sono soldi, non ci sono soldi nemmeno per i regali, questa maggioranza fa acqua da tutte le parti, a parte il sindaco non vale nessuno nulla
    Io propongo la dimissioni di tutta la maggioranza con in testa Carusone e Izzo
    Dimissioni dimissioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Sindaco li ha voluti come loro collaboratori oppure gieli hanno imposti, il dato di fatto è che non prende posizioni nei confronti di questi fancazzisti, ergo vale quanto loro.

      Elimina
  4. Scusate ma se vi sentite migliori perché non provate alle prossime elezioni a candidarvi? O forse non siete capaci neanche in questo?

    RispondiElimina
  5. Direttore, i commenti sono andati un pò fuori traccia, scolasticamente parlando.
    Io Vorrei un Suo parere sul fatto che curiosamente è diventato Presidente della Proloco il Sig. Monaco e subito, casualmente, la figlia è stata selezionata per il Servizio Civile. Conflitto di interessi ??? O pura coincidenza ??
    Grazie

    RispondiElimina