Pontelatone, dove il buon cibo e vino è di casa


di Domenico Iodice

Secondo alcuni dati, riferiti alla popolazione italiana calcolati per una vita media di 82 anni, passiamo 4 anni della nostra vita a cucinare e 6,5 anni a mangiare


Noto in Campania ed oltre per il suo patrimonio enogastronomico, Pontelatone è un piccolo Comune che dista pochi chilometri da Caserta, in grado di annoverare capitali storici come il parco archeologico di Trebula Balliensis e la Torre Angioina, ricordo dei secoli trascorsi, uniti alla modernità di locali d'intrattenimento e di ristorazione in cui apprezzare la buona tavola tipica del territorio in questione.

L'ordine delle nostre recensioni è puramente casuale.

Uno dei locali simbolo, situato proprio nel centro urbano di Pontelatone, è la Trattoria Antica Torre. Una trattoria a conduzione familiare e dove la passione dello chef per il buon cibo non ha eguali, in cui poter gustare le pietanze della tradizione locale e non solo accompagnate dagli ottimi vini, provenienti dai vigneti autoctoni di Terra di Lavoro. La presentazione dei piatti lascerà a bocca aperta ogni commensale.

Poi c'è lo storico agriturismo Marinella, dove lo chef titolare vanta una vasta e datata esperienza, in cui i sapori inconfondibili della cucina tradizionale si uniscono con le emozioni visive della natura. Ogni pasto è un percorso gustativo senza tempo. Anche qui non manca una “Carta dei vini” di tutto rispetto, che riesce ad appagare anche i più esigenti intenditori.

Nelle due attività ristoratrici, non manca mai l'eccellente mozzarella di bufala Dop fresca del Caseificio La Baronia e una buona bottiglia del noto vino rosso Casavecchia.
















Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento