Lega, Giorgetti: "Il calcio italiano deve ripartire"


di Redazione

Al Festival dello Sport il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport ha auspicato una nuova era: “Tra qualche giorno spero che inizi una fase nuova, risultati fin qui deludenti”


GIOCHI IN ITALIA — Il palco di Trento è stato per Giorgetti anche l’occasione per tornare sulla candidatura di Milano e Cortina per i Giochi Invernali 2026. “Sono un’opportunità e anche una sfida da raccogliere in senso sportivo, con un approccio sobrio mirato all’essenziale, non l’occasione per buttare via soldi in costi inutili, ma una circostanza in cui lo sport trionfa che lasci un’eredità al Paese, come furono i Giochi di Londra. Questa è la sfida che hanno raccolto la Lombardia, il Veneto e anche un po’ di Trentino. Pone l’asticella molto in alto, ma gli italiani in condizioni disperate danno il meglio di se stessi. Credo che possa venir fuori una gran bella cosa, speriamo che possa essere un momento di rigenerazione per lo sport italiano e la nostra montagna”.

FESTIVAL — “Trento è diventata la capitale dello sport in questi giorni. Leggendo il programma ho visto la mia vita di tifoso sportivo, che ripercorre il canovaccio di tutti questi anni”, aveva esordito Giorgetti parlando del Festival dello Sport. “Questa iniziativa credo sia geniale, ci voleva. Mi dicono che gli atleti abbiano accettato con entusiasmo di partecipare a questo momento, che penso possa diventare anche per il futuro una specie di agorà sportiva in cui confrontare le idee per migliorare lo sport, e prefigurarsi obiettivi ambiziosi che si sostanziano nella parola record, un concetto bello perché è la sfida che una persona lancia a tutto il mondo”. 














Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento