Pontelatone, l'azienda apistica Merola racconta il sano e buono del nostro territorio attraverso il miele


di Domenico Iodice

Il mestiere dell'apicoltore consiste sostanzialmente nel procurare alle api ricovero, cure, e vegliare sul loro sviluppo. In cambio egli raccoglie una quota discreta del loro prodotto, consistente soprattutto in miele

PONTELATONE – Il miele nostrano è sicuramente una delle eccellenze del nostro territorio, noto per varietà e qualità. Le api, divise nelle molte arnie posizionate in diverse zone incontaminate, hanno a disposizione tante specie di alberi da cui trarre nettare a primavera.

L'azienda apistica Merola muove i primi passi nel lontano 2010, nelle campagne di Pontelatone, Comune di Terra di Lavoro a forte vocazione agricola.

A dare vita all'azienda è la signora Irina Merola, titolare, che già in tenera età avvertiva fascino e passione per il mondo delle api e per i loro eccezionali prodotti, ma anche spinta dalla voglia di crearsi un lavoro lontano dagli stereotipi che allora andavano in voga nel meridione d’Italia.

L'obbiettivo primario dell'azienda è quello di garantire al consumatore finale la qualità e freschezza del prodotto, questo nel massimo benessere delle api. La signora Merola da anni lavora con convinzione su un idea semplice: portare a casa dei consumatori un prodotto sano, naturale e del tutto artigianale.

La favorevole posizione e la ricca vegetazione dei luoghi in questione, l’ambiente salubre dei boschi e dei campi, lontano dall’inquinamento e dal traffico, favoriscono anche il benessere delle stesse api che consentono la produzione di mieli di alta qualità: d'acacia, millefiori, di ciliegio, di castagno e eucalipto.

L'azienda propone, inoltre, una linea di prodotti naturali quali la propoli, il polline e la pappa reale, utili alla salvaguardia del nostro benessere.

Presso l'azienda apistica Merola trovate sempre la bontà che la natura sa darci attraverso le instancabili e meravigliose api.

















Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento