Sanità, Regione Campania: tetti di spesa, negato a tanti cittadini il diritto alla cura. Sul tema il Movimento 5 Stelle è assente


L'editoriale del Direttore

I tetti di spesa sono esauriti. E' un copione già visto, purtroppo. Che si ripete ogni anno unicamente a discapito dei cittadini campani 


I tetti di spesa sono esauriti. E' un copione già visto, purtroppo. Che si ripete ogni anno unicamente a discapito dei poveri cittadini campani. Il budget sanitario è già esaurito per quasi tutte le prestazioni nei centri di analisi che operano in convenzione. Un prezzo da pagare troppo alto per le categorie esenti da ticket che ora dovranno farsi carico dei costi delle prestazioni. Anziani, malati cronici, disoccupati sono spesso costretti a ricorrere al privato per velocizzare i tempi di attesa ed ora potrebbero essere costretti a rinunciare agli accertamenti clinici perché troppo costosi.

Tre domande semplici semplici:
  1. Come è possibile che anche una regolamentazione rigida porti puntualmente all’esaurirsi dei tetti di spesa in pochissimo tempo?
  2. Davvero si può pensare che anche di fronte a problemi di salute gravissimi i cittadini non possano ricevere gli esami adeguati solo perché la sanità è gestita da quattro cialtroni con le mani bucate?
  3. Il Movimento 5 Stelle quando pensa di sposare questa grande battaglia sociale affinchè vengano eliminati i tetti di spesa per i cittadini che non hanno per davvero la possibilità economica per curarsi? 













Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento