Pontelatone, in vista delle prossime elezioni comunali: l'ex sindaco Amedeo Izzo lancia la sfida di un confronto pubblico con Antonio Carusone e Francesco Izzo

di Domenico Iodice

Di fronte ad alcune affermazioni tramite un commento a firma Francesco Izzo, in vista delle prossime elezioni comunali in paese, Amedeo Izzo chiede un confronto pubblico


PONTELATONE – L'ex sindaco di Pontelatone, Amedeo Izzo, chiede un confronto pubblico con l'ex assessore all'ecologia Francesco Izzo. Un faccia a faccia reale e democratico che probabilmente Francesco Izzo per paura non accetterà mai.

Un confronto civile, democratico e assolutamente imparziale, fornirebbe agli oltre 1.600 cittadini del Comune un'occasione vera di confronto, problemi del territorio e soluzioni, lontano dalla propaganda elettorale e dalle promesse con le quali i candidati cercano di carpire il consenso. Forse, l'ex assessore Francesco Izzo, sepolcro imbiancato del quadro politico latonese, preoccupato dai sentimenti che lo danno in grandissima difficoltà ed affanno, preferisce la trincea al confronto democratico.

A far fuggire a gambe levate questo luminare della politica locale che ha raggiunto grandi traguardi per Pontelatone, ai quali a nostro modesto avviso andrebbe senza alcuna esitazione il premio “cuor di leone della politica latonese”, è il poco da dire e molto da vergognarsi. Di fronte alla possibilità (reale e concreta) che fosse posto davanti a scomode verità, la via migliore è la fuga.

E' bene che gli elettori di Pontelatone, un Comune complesso e alle prese con problemi di identità, sviluppo, disoccupazione e economia rallentata da anni di assenza di progetti reali, sappiano chi sono e come agiscono coloro che di fronte a un'occasione democratica di confronto preferiscono proseguire sulla strada del silenzio e alla costruzione di per nulla credibili alibi per giustificare ben venti anni di fallimenti amministrativi.

Se questa è la trasparenza che dimostrano gli individui che hanno governato il piccolo paese sin ad ieri, a Pontelatone c'è urgenza di cambiare. Non si può e non si deve sfuggire ai confronti pubblici, così priviamo gli elettori della possibilità di conoscere la verità. Nel contempo capiranno cosa si cela dietro a questi tatticismi ed alibi.

Un molto probabile rifiuto da parte dell'ex assessore all'ecologia, Francesco Izzo, darebbe risposte a tante domande inevase dei cittadini. La ritirata dimostrebbe inequivocabilmente quello che noi della redazione di “Oggi Chest'è” stiamo proferendo da tempo immemore: incapacità e fallimento di intenti.

Chissà se l'ex assessore Francesco Izzo, un giorno, avrà il coraggio di gettare quella deteriorata maschera amministrativa. Ne prendiamo atto e siamo contenti che adesso ne prenderanno atto tutti i cittadini. Noi della redazione di “Oggi Chest'è”, proponiamo all'ex sindaco di Pontelatone, Amedeo Izzo, di fare pubblicamente lo stesso “un'operazione verità” verso i cittadini e di lasciare vuote le sedie di Antonio Carusone e Francesco Izzo. I cittadini non meritano il silenzio da parte di chi li ha governati per ben venti anni. Del resto una ritirata strategica non ci stupirebbe, non sarebbe la prima volta che Amedeo Izzo lancia la sfida di “un'operazione verità” pubblica ai membri dell'amministrazione Carusone.













Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

3 commenti:

  1. Ho preso solo ora visione dell'articolo postato su " Oggi Chest'e' Pontelatone net" dal titolo "Pontelatone, in vista delle prossime elezioni comunali: l'ex sindaco Amedeo Izzo .........".
    Al riguardo, prendo le distanze da chi, a titolo meramente personale, inasprisce i toni del confronto politico che,se pur legittimo e opportuno deve svolgersi entro i confini della moderazione e della correttezza.

    RispondiElimina
  2. Eppure Pontelatone ha tantissimi giovani e stimatissimi professionisti da poter mettere in campo e chiudere una volta per sempre la partita con tutti questi ex che hanno fatto solo interessi propri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Francesco, è legittimo auspicare che nuove leve assumano la guida del paese. Per il resto, prima di fare certe affermazioni, impara a conoscere le persone e ad averne rispetto. Tu manco immagini quanto mi è costato l'impegno politico a favore del paese. Ciao.

      Elimina