Furto di materiale informatico nelle scuole della zona: accusate due persone

di Domenico Iodice

Secondo l'accusa, si tratta delle stesse persone che hanno messo a segno colpi simili a Pontelatone, Formicola e Liberi


I Carabinieri della Compagnia di Montesarchio unitamente ad i militari della Stazione di Airola, a conclusione di un’intensa attività investigativa, hanno identificato e denunciato i colpevoli dei furti avvenuti a novembre negli Istituti scolastici “Vanvitelli” e “De Sanctis” di Airola e Moiano. Si tratta di due pregiudicati di Somma Vesuviana di 23 e 38 anni. I malviventi rubarono 38 PC portatili, 18 tablet e 5 computer fissi.

A carico degli stessi, che dovranno rispondere del reati di furto aggravato in concorso, sono stati acquisiti numerosi elementi di reità attraverso rilievi sul posto, estrapolazione dati GPS e visione di telecamere come, ad esempio, quelle poste a Forchia dove i due soggetti avevano tentato di entrare nella Casa comunale.

Dalle successive indagini si è accertato che i due si sono resi responsabili di analoghi reati commessi, sempre nel mese di novembre 2018, all'Istituto Omnicomprensivo Formicola-Liberi-Pontelatone e Capua mentre solo a carico di uno dei denunciati sono emerse responsabilità per furti commessi a Bellona, Conca della Campania e Castel San Giorgio.

Pertanto i due pregiudicati sono stati deferiti in stato di libertà alle Autorità Giudiziarie di Benevento, Cassino, Salerno e Santa Maria Capua Vetere. Le indagini proseguono per verificare eventuali complici. Inoltre a loro carico è stata avanzata la proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio.















Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento