Pontelatone, entro fine ottobre al via i lavori di efficientamento energetico

di Mimmo Iodice

Per l'anno 2019 cinquecento milioni di euro  ai Comuni italiani per l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale


PONTELATONE – Entro fine ottobre prenderanno il via i lavori di efficientamento energetico per un importo complessivo di 50.000 euro, grazie a un contributo del Ministero dello Sviluppo Economico previsto nel Decreto Crescita.

Il contributo assegnato al Comune di Pontelatone, infatti, è utilizzabile per la realizzazione di opere pubbliche destinate ad interventi di efficientamento dell’illuminazione pubblica, risparmio energetico degli edifici pubblici, installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e sviluppo territoriale sostenibile: rientrano, ad esempio, in quest’ultimo ambito la mobilità sostenibile, l’adeguamento e messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Il contributo di 50.000 assegnato a Pontelatone, è stato elargito sulla base della popolazione residente alla data del 1° gennaio 2018, secondo i dati pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat).

Gli incentivi assegnati ai Comuni ammontano complessivamente a 500 milioni di euro e variano in funzione del numero dei residenti. Si va da un contributo di 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a un contributo di 250.000 euro per i Comuni che hanno più di 250.000 abitanti.

Il Comune di Pontelatone, per l'occasione, ha conferito incarico a favore dell'ing. Carlo Raucci per i servizi tecnici di progettazione e coordinamento sicurezza. All'ingegnere in questione è stato destinato un compenso di 6.124,74 euro.

L’Ente beneficiario, guidato dal sindaco Amedeo Izzo, è tenuto a iniziare i lavori entro il 31 ottobre 2019, pena decadenza dal beneficio.


















Share on Google Plus

Autore: Domenico Iodice

Giornalista

0 commenti:

Posta un commento